OK

Thomas Hirschhorn

WE ARE STILL ALIVE.

EVENTS / PECCION



November 16—23, 2020

share



informations

Questa settimana la bandiera d’artista di EXTRA FLAGS sarà firmata da Thomas Hirschhorn (1957, Berna, Svizzera. Vive e lavora a Parigi, Francia), presente nella collezione del Centro Pecci con l’opera Break-Through.

Thomas Hirschhorn porta avanti una ricerca articolata, che vede l’arte come riflesso della complessità del mondo e allo stesso tempo un mezzo per intervenirvi. Combinando immagini, video, testi e oggetti desunti dalla vita quotidiana, l’artista da corpo ad opere che spingono lo spettatore a interrogarsi su concetti quali ingiustizia, potere e responsabilità morale, a prendere coscienza dell’urgenza e della necessità espressiva del presente.

L’artista racconta così la sua bandiera: "WE ARE STILL ALIVE. è il titolo e il “proposito” della bandiera. Ho sentito queste parole 4 anni fa quando ero a Saskatoon, Saskatchewan, in Canada durante un lavoro sul campo per il Remai Modern Museum. In un incontro con un leader di “first-nation” qualcuno ha detto questa frase. Ho amato immediatamente la semplicità, l’universalità, il tono derisorio e la parte programmatica e affermativa di queste parole. Il proposito di WE ARE STILL ALIVE. è di resistere, di aver fede, di portare avanti il proprio lavoro in tutte le circostanze. WE ARE STILL ALIVE. è allo stesso tempo un’affermazione e un incoraggiamento. Il proposito di WE ARE STILL ALIVE. è di non mollare mai, di non sentirsi mai indeboliti, mai piegati – pur affrontando le più dure opposizioni. WE ARE STILL ALIVE. riguarda il 'noi', si tratta infatti di avere una missione comune, si tratta di restare vivi, rimanere vivi per qualcosa - qui di fronte al museo - per rappresentare l'arte, per compiere una missione, la missione dell’arte, la missione di FARE arte, di ESPORRE arte, di DISCUTERE l'arte. È il museo-istituzione che indirizza le parole ‘SIAMO ANCORA VIVI’ al passante, a chi mai vedrà questa bandiera, al mondo intero. WE ARE STILL ALIVE. è rivolto all'altro e significa anche: non sei solo. Noi, le persone che amano l'ARTE, siamo vivi, stiamo in piedi, stiamo lavorando, stiamo combattendo, continuiamo a credere - puoi contare su di noi!”.


PecciON


Where
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, 59100 Prato PO, Italia




share